A21, carne trasportata in pessime condizioni: scattano multe

75 quintali in un camion a 22 gradi (il massimo è 7). Pezzi di trippa sul pianale e pareti interne di un furgone.

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 2 luglio gli agenti bresciani della Polizia stradale di Montichiari sono stati impegnati in due controlli lungo l’autostrada A21. E hanno fatto centro nel momento in cui hanno scoperto carichi di carne in condizioni igieniche sanitarie assenti. Uno di questi mezzi a finire nei guai è stato un camion condotto da un rumeno e con diversi pezzi di carne che venivano trasportati a 22 gradi, quando la legge ne prevede al massimo 7.

Il mezzo pesante, fermato a Bagnolo Mella, era partito dalla provincia di Parma ed era diretto a Treviso. Sul posto sono giunti anche i funzionari dell’Ats di Brescia che hanno bloccato i 75 quintali di merce e notificato una sanzione di 1.000 euro all’autista.

Nel secondo controllo, al casello di Brescia Sud sempre in A21, un conducente pakistano alla guida di un furgone è stato sanzionato con 3.500 euro. A bordo del mezzo intestato a un’azienda polacca e partito da Cuneo per raggiungere la Polonia c’erano cassoni contenenti trippa. Peccato che ci fossero anche diversi pezzi all’esterno dei contenitori e privi di ogni sicurezza, addirittura sul pianale e sulle pareti del mezzo. Quella carne sarebbe stata diretta ai clienti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.