Quantcast

Festival Acoustic Franciacorta, si parte da Marone

(red.) Prima serata per il Festival Acoustic Franciacorta.
La nona edizione si apre a Marone, sabato 25 agosto, sulle rive del lago d’Iseo.  Nel pomeriggio si potranno visitare, con guide messe gratuitamente a disposizione dall’organizzazione (prenotazioni ai numeri 339 7876361 e 329 4792410), alcuni luoghi della zona, da Vello con l’antica Chiesa del Cimitero, al Mulino storico Panigada di Marone, passando per la Parrocchiale di San Martino in Tours.
Proprio davanti al sagrato della chiesa parrocchiale di Marone, che si affaccia direttamente sul Sebino, alle 21, comincerà la musica, con un concerto in cui protagonista sarà la chitarra acustica, sola o accompagnata da voce e da altri strumenti.
Il pubblico potrà assistere a tre concerti nel tempo di un evento, studiati e programmati in modo da offrire come sempre un’appassionante kermesse sonora: aprirà la chitarra acustica di Luca Pedroni, un giovane musicista (33 anni) della Provincia di Varese, dal 2011 ospite musicale di ogni puntata del talk show televisivo “L’ultima parola” su Rai 2, che proporrà la sua musica in un accattivante ‘modern fingerstyle’.
Il secondo momento vedrà protagonista “Suona Libero”, trio composto da Giorgio Cordini, Maria Alberti e Winston Cesar Rivero,  percussionista uruguaiano da diversi anni in Italia, che suonerà anche charango e chitarra. Giorgio Cordini oltre ad essere strumentista raffinato (per anni al fianco di artisti come Mauro Pagani, Fabrizio De André, Massimo Ranieri e Roberto Vecchioni) è anche ideatore e direttore artistico del festival Acoustic Franciacorta.
La musica proposta dal trio è un intenso viaggio tra le composizioni più emozionanti del repertorio cantautorale italiano e sudamericano sul tema dei valori fondamentali della vita, come quelli della solidarietà e della libertà, alla ricerca di una “cultura differente”.
La conclusione del primo concerto del festival è affidata a un artista che è insieme cantautore, chitarrista e produttore: Goran Kuzminac. Accompagnato dal flautista Giacomo Lelli, Goran Kuzminac porterà alcune  canzoni composte da solo o con altri grandi autori e interpreti, come Marco Ferradini, Mario Castelnuovo, Ron e Ivan Graziani.
Si accompagnerà con la chitarra con quello stile fingerpicking e fingerstyle, che proprio lui introdusse per primo nella musica d’autore italiana, cosa che a pieno titolo lo rende uno degli ospiti più attesi e in linea con lo stile del festival Acoustic Franciacorta.
Alla fine della serata, brindisi con i vini della Franciacorta, offerti al pubblico da alcune cantine del territorio. L’ingresso è gratuito. In caso di maltempo il concerto si terrà presso la Sala della Comunità in Via B.Cristini 43 a Marone.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.