Quantcast

L’11 settembre la manifestazione in centro città contro il depuratore

Le associazioni ambientaliste mobilitate dal 9 agosto nel presidio della Prefettura hanno stabilito un programma per informare i cittadini sulla protesta in difesa del fiume Chiese.

(red.) L’assemblea popolare promossa sabato pomeriggio dalle organizzazioni ambientaliste bresciane che dal 9 agosto stanno presidiando la Prefettura (vedi qui le motivazioni) in piazza Paolo VI per protestare e informare sul nuovo depuratore del Garda previsto tra Gavardo e Montichiari (Comitato Ambiente Territorio Basso Garda, Comitato mamme del Chiese, Comitato referendario Acqua Pubblica Brescia, Federazione delle Associazioni che amano il Fiume Chiese ed il suo Lago d’Idro, Tavolo provinciale Basta Veleni) ha deciso una data per una manifestazione in piazza Paolo VI Brescia. Sarà sabato 11 settembre.
Sono invitati a partecipare i comitati ambientalisti della nostra provincia, le associazioni e i sindaci, non solo quelli interessati dal corso del fiume Chiese, che secondo il progetto sul quale sta lavorando il commissario governativo (il prefetto di Brescia Attilio Visconti) sarebbe fortemente penalizzato dai reflui della depurazione del lago di Garda.
Nel frattempo, avanti ad oltranza con il presidio 24 ore su 24 in piazza contro la nomina del commissario e contro il progetto, organizzando assemblee e incontri per informare i cittadini.  Nell’attesa di una convocazione da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.