(red.) Non capita spesso che un uomo salvato in montagna dai soccorritori si presenti con una cifra a tre zeri per ringraziare. E’ successo a Sellero, nel bresciano e di questa vicenda ne dà notizia il Giornale di Brescia. Era la seconda metà di settembre quando l’81enne milanese Eugenio Pasca aveva raggiunto i monti camuni alla ricerca di funghi. Dopo diverse ore che l’uomo non rientrava più alla base, l’amico accanto a lui aveva allertato i soccorsi attivando la mobilitazione generale.

Quindi, il sindaco Giampiero Bressanelli in quanto responsabile della Protezione civile, poi il Soccorso alpino e anche le associazioni e i cittadini. L’anziano venne trovato di sera e in buone condizioni e riportato a valle. Tutto bene quel che era finito bene. Ma a Sellero non si sarebbero mai aspettati che tre settimane dopo, il 18 ottobre, lo stesso uomo si presentasse in Comune con tre assegni ciascuno da 5 mila euro rivolti al sindaco, al soccorso alpino e alle associazioni. Con la richiesta di devolvere l’importo del municipio al tessuto sociale del paese.

Comments

comments