Quantcast

“Equitazione nel cuore”, progetto bresciano a Fiera Cavalli

Il progetto , che punta ad un rapporto di benessere tra cavaliere e cavallo, è ideato da Raidho Healing Horses di Gargnano.

Più informazioni su

(red.) Raidho Healing Horses e FISE Veneto ancora a fianco per un’equitazione più consapevole ed etica con il progetto “Equitazione del cuore – Insieme a sé insieme al cavallo”, rivolto a integrare competenze e strumenti di Istruttori e Tecnici Federali che operano nel comparto equestre, ma non solo.
Il progetto, ideato da Raidho Healing Horses – il metodo di crescita personale dell’asd bresciana Equitazione Creativa Raidho, con sede a Gargnano (Brescia), mediato dal cavallo e ideato dalla trainer tedesca Alexandra Riger – in collaborazione con FISE Veneto – da anni partner Raidho per portante nuovi strumenti all’interno della Federazione Italiana Sport Equestri –, sarà presentato ufficialmente a Fiera Cavalli 2021, presso lo stand FISE Veneto (Padiglione 4, Arena FISE) da venerdì 5 novembre con un desk dedicato.

“Equitazione del cuore – Insieme a sé insieme al cavallo” ha tre macro obiettivi: offrire a istruttori e tecnici federali, e quindi i loro allievi, nuovi strumenti pratici uniti a maggiore consapevolezza di diverse dinamiche interne e di relazione per conoscere meglio se stessi e, quindi, aprire il varco a una rivoluzionaria comunicazione con il cavallo. In seconda battuta, favorire lo sviluppo di una nuova equitazione basata sul vero binomio, dove il piacere di lavorare e di stare insieme sia realmente reciproco, ottimizzando in questo modo obiettivi e performance. Infine, dare al cavallo un nuovo ruolo nella società, quello di vero e proprio “coach del benessere”, capace di allenare ogni persona – anche chi non pratica equitazione grazie a un lavoro unicamente da terra che non richiede competenze equestri – a diventare una persona più consapevole del proprio agire, maggiormente coerente in se stessa e quindi nel proprio agire, più libera, sicura e forte, nonché capace di sviluppare e implementare quella leadership che ci richiede non solo il cavallo ma anche la vita stessa.

“Equitazione del cuore” ha debuttato in Trentino Alto Adige, presso l’Agritur Bontempelli gestito dalla Raidho Trainer Giulia Bontempelli e dall’Istruttore Fise di Terzo Livello Thierry Merel anch’egli Raidho Trainer, nel 2021 con un workshop intensivo rivolto a diversi Istruttori e Tecnici Fise  e con il patrocinio di FiseTrentino. Dopo i lunghi lockdown e le limitazioni imposte della pandemia, è pronto per muovere il suo secondo passo che sarà in Veneto nei primi mesi del 2022.

Secondo i promotori del progetto, l’equitazione e il cavallo possono e devono diventare un mezzo speciale, a portata di tutti, attraverso il quale aumentare e stabilizzare il proprio benessere interiore: essere con se stessi, crescere come persona per crescere con il cavallo e nelle relazioni (anche umane) della propria vita. L’anima del progetto “Equitazione del cuore – Insieme a sé insieme al cavallo” vuole quindi portare l’equitazione e il cavallo in una nuova era, dove questo animale entra a pieno titolo nella cura e nel benessere delle persone.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.