Quantcast

Gli studenti intossicati tornano a Teramo

Dimessi gli universitari che si erano sentiti male a Sirmione. Nella mattina di giovedì 11 aprile, il pullman con tutti i ragazzi è ripartito l'Abruzzo, dopo la brutta avventura.

(red.) Sono stati tutti dimessi i ragazzi dell’Universitaria Agraria di Teramo intossicati a Sirmione.
I ragazzi erano in visita alla Fiera Vinitaly di Verona, ma alloggiavano nella provincia di Brescia, al residence Bianca di Lugana di Sirmione. Nella sera di martedì 9 aprile avevano consumato un rinfresco in Franciacorta, poi, nella notte, i primi malori per una ventina. Alla fine, in 17 sono stati ricoverati in 4 ospedali (a Desenzano, Gavardo, Montichiari e Peschiera) per intossicazione alimentare. Il preside di Bioscienze e tecnologie, Dario Compagnone, ha fatto sapere che il pullman con tutti gli studenti (51) è ripartito nella mattinata di giovedì 11 aprile. Resta il rammarico per non aver potuto concludere il progetto formativo. Intanto si attendono le analisi di Nas, Asl di Brescia, Mantova e Verona, per sapere cosa sia accaduto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.