Quantcast

Brescia, inquilino abusivo occupa palazzina e minaccia proprietari

I titolari della palazzina, nonostante denunce ai carabinieri e le indagini in procura, non riescono a risolvere.

(red.) E’ una vicenda incredibile quella che arriva dal quartiere di Mompiano, alla periferia di Brescia, dove un’abitazione è stata occupata in modo abusivo. E tanto che i proprietari che cercano di accedere hanno paura per le continue minacce ricevute da quell’inquilino. L’intera storia è raccontata dal Giornale di Brescia parlando di una palazzina sulla quale una coppia di trentenni proprietari, in procinto anche di sposarsi, ha in programma dei lavori di ristrutturazione.

La vicenda era partita ai primi mesi del 2019 quando un italiano, già seguito dai Servizi sociali, aveva risposto all’annuncio dei proprietari per mettere in affitto un appartamento in vista dei lavori. Quell’uomo ha pagato subito la cauzione, ma in seguito non ha più pagato l’affitto. In quel settembre del 2019 il contratto di affitto era scaduto e non aveva rispettato nemmeno la sentenza di sfratto. Anzi, ha iniziato a minacciare i proprietari che cercavano di prendere possesso della loro abitazione.

Tanto che sono state presentate diverse denunce ai carabinieri e avviate indagini in procura. Da quanto emerso dai vicini, sempre secondo quanto scrive il quotidiano bresciano, l’inquilino abusivo spesso è stato visto ubriaco e persino minacciando i proprietari con un’ascia. Per stabilirsi in quell’appartamento, di cui ha chiesto 30 mila euro, ha anche strappato le telecamere di sorveglianza e cambiato le serrature. Insomma, una situazione difficile da risolvere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.