Quantcast

Brescia, chiusura 118: “Scelta scellerata ed incomprensibile”

(red.) “L’accorpamento della centrale operativa del servizio 118 di Brescia con quella di Bergamo è una scelta incomprensibile”. Così Francesco Patitucci, consigliere regionale dell’Italia dei Valori, ha commentato la bocciatura della mozione presentata martedì dal Pd in Consiglio regionale (e sottoscritta anche dal consigliere regionale di Idv) per mantenere il presidio sul territorio.
“Mi auguravo che i consiglieri regionali bresciani, al di là degli schieramenti politici, votassero compatti contro questo accorpamento; invece”, ha rilevato Patitucci, “lo abbiamo fatto solo noi della minoranza. Il centrodestra dovrà assumersi la responsabilità di una scelta scellerata”.
“I numeri dimostrano ampiamente l’importanza di conservare la centrale di emergenza urgenza su un territorio come il nostro che conta oltre 1 milione e 300mila abitanti in 206 comuni. La perdita della centrale operativa 118”, ha concluso il consigliere regionale di Idv, “è una violenza nei confronti di Brescia e rischia seriamente di causare grosse criticità nella gestione dei servizi di soccorso”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.