Foto da Vallesabbianews.it

(red.) Lunedì pomeriggio 18 settembre un operaio 60enne di Belluno, addetto del Consorzio Triveneto Rocciatori, è rimasto vittima di un infortunio sul lavoro alla Rocca d’Anfo, nel bresciano. Poco prima delle 16 l’uomo era impegnato su un trattore e con una cisterna d’acqua per pulire una parete della fortezza in vista dell’installazione di una recinzione di sicurezza per le visite dei turisti. Il mezzo cingolato si trovava su un tratto pianeggiante, quando si è poi ribaltato forse per una distrazione del conducente o un problema tecnico.

Il trattore è finito nel vuoto muovendosi per alcune decine di metri, ma per fortuna il 60enne alla guida non è rimasto bloccato al di sotto. Il carico è invece finito più a valle. I colleghi di lavoro si sono subito prodigati per dare assistenza al 60enne, poi è stato allertato anche il 112 per chiedere l’intervento dei soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco insieme a un’ambulanza di Ponte Caffaro, ma viste le condizioni del ferito, seppur sempre rimasto cosciente, è stato avvisato anche l’elicottero.

L’uomo è stato recuperato dal velivolo e trasportato in codice giallo all’ospedale Civile di Brescia dove gli sono state diagnosticate diverse fratture. Sul luogo sono poi giunti i carabinieri di Idro e i tecnici della Medicina del Lavoro per ricostruire la dinamica e accertare il rispetto delle misure di sicurezza.

Comments

comments