Quantcast

Vela, Fracassoli trionfa nel Melges 24

Giù vincitore di un Europeo e di un Mondiale, entra nell'albo d'oro dei bresciani insieme al leggendario Giorgio Zuccoli. Festa al Circolo di Gargnano.

Più informazioni su

(red.)  Al Circolo Vela Gargnano la festa continua. Dopo il Mondiale nel doppio dell’Rs Feva dei giovani Leonardo Stocchero (CVT Maderno) e Gianluca Virgenti (CVG Gargnano) vinto sulle acque inglesi di Hayling Island, è arrivato il titolo Mondiale del monotipo Melges 24 grazie al timoniere Carlo Fracassoli.
I complimenti di tutti i soci, dei ragazzi della scuola vela, delle squadre agonistiche e di tutto il consiglio di amministrazione sono andati a Fracassoli e al suo equipaggio (Fonda, Ferrari, Felci, Zermini, all’armatore Giuseppe Comerio dell’Avav di Luino sul lago Maggiore).  “Sono due titoli mondiali importanti”, ha spiegato Lorenzo Rizzardi, presidente del CVG, “tra i più ambiti in campo internazionale”.
Fracassoli negli ultimi due anni ha vinto l’Europeo e il Mondiale succedendo, nell’albo d’oro dei velisti bresciani, al leggendario sebino Giorgio Zuccoli, che fu Mondiale Melges nel 2000 e Campione Continentale nel 1996. “Una vittoria che ci rende particolarmente felici”, ha proseguito Rizzardi, “per i tanti ricordi che ci legano all’altro lago della provincia di Brescia, il lago d’Iseo e in particolare con l’Associazione Nautica Sebina, il sodalizio che ci ha ospitato per la presentazione della nuova Centomiglia e che con l’Associazione tra i Circoli del Garda per la promozione della vela ha costituito il Dream Team per gli skipper Under 16, che speriamo possa un giorno diventare una vera compagine olimpica”.
Le strade del Circolo Vela Gargnano e quelle di Carlo Fracassoli torneranno ad incrociarsi per Gorla e Centomiglia. Sarà lui, infatti, il timoniere di “Stravaganza”, la nuova rivoluzionaria imbarcazione, dotata di una chiglia che esce dall’acqua.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.