Valcamonica e Valsabbia, chi non rispetta disposizioni

A Breno persone in ciclabile e ortodossi in Chiesa per la Pasqua. Fermati due motociclisti a Sabbio Chiese.

(red.) I verbali emessi da parte delle forze dell’ordine ai danni di chi trasgredisce le disposizioni sanitarie e le misure di contenimento sono molto diminuiti in provincia di Brescia ed è il segno che molti hanno compreso di rispettare le regole in questo periodo di emergenza sanitaria. Ma non mancano i pessimi episodi, tra Valcamonica e Valsabbia. Nella prima valle, per esempio, il sistema di conta-persone piazzato sulla pista ciclabile di Breno (che in questo periodo dovrebbe essere completamente vuota) ha segnato una media di 20-25 persone al giorno che passeggiano o corrono.

Domenica 19 aprile, invece, che per gli ortodossi era la festa di Pasqua, un gruppo di fedeli ha celebrato la ricorrenza nella chiesa di San Maurizio, sempre a Breno. Per questo motivo qualcuno ha segnalato la trasgressione e l’assembramento è stato sciolto. Ancora in Valcamonica c’è chi è uscito di casa per bruciare sterpaglie e scarti agricoli nonostante in questo periodo ci sia un forte allarme per il rischio di incendi.

In Valsabbia, invece, due 48enni sono finiti nei guai per essersi mossi in moto da Villanuova sul Clisi verso Vobarno. A Sabbio Chiese una pattuglia della Polizia Locale ha fermato la due ruote e identificato i due centauri. Uno di loro, tra l’altro, aveva incassato dal questore di Brescia un provvedimento di divieto di tornare a Sabbio Chiese per tre anni. E’ stato quindi denunciato e, con l’altro, anche sanzionato per non aver rispettato il divieto di spostarsi tra Comuni diversi se non per necessità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.