Quantcast

Manerbio, 35enne scappa da una casa protetta. Trovato dopo le ricerche

Sparito lunedì sera, ieri all'opera decine di soccorritori e volontari. L'uomo si era rifugiato in un vecchio albergo.

Più informazioni su

(red.) Sono state poco meno di 24 ore preoccupanti e di ansia quelle che hanno caratterizzato la serata di lunedì 7 e la giornata di ieri, martedì 8 giugno, a Manerbio, nella bassa bresciana. Sono state ore di ricerche che hanno impegnato decine di soccorritori e forze dell’ordine per trovare un 35enne fuggito proprio lunedì sera dalla struttura protetta in cui risiedeva e dove aveva bisogno di un trattamento continuo a base di medicine.

Ieri le ricerche dei vigili del fuoco, anche con sommozzatori da Milano e un elicottero dalla Malpensa, oltre ai carabinieri della compagnia di Verolanuova e di Manerbio, la Polizia locale e la Protezione Civile, hanno interessato una delle zone in cui si era svolto l’ultimo avvistamento, nei pressi dell’unità di crisi allestita nel parcheggio di un supermercato. Anche con l’impiego di unità cinofile e dei vigili del fuoco del Nucleo fluviale e dell’Unità di comando locale si è riusciti a trovare il 35enne che si era rifugiato in un vecchio albergo. In buone condizioni, è stato comunque portato in ospedale per accertamenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.