Quantcast

Pian Camuno, differenziata con bidone e microchip

Il bidone con il microchip sostituirà il sacco nero per i rifiuti indifferenziati, che poi verranno pesati dall'operatore ecologico attraverso un lettore ottico.

(red.) Da oggi, lunedì 14 novembre, a Pian Camuno si dice addio al sacco nero dell’immondizia, sostituito dal bidone con il microchip. Tutti i rifiuti indifferenziati del territorio comunale dovranno finire nel carrellato verde di 120 litri, che ogni famiglia dovrà possedere. L’operatore ecologico passerà quindi a ritirare i rifiuti che verranno pesati attraverso un lettore ottico. Questo nuovo sistema, dichiara il vicesindaco Peter Bianchi, ha l’obbiettivo di consentire agli “operatori ecologici di poter contare il numero di svuotamenti e calcolare il peso dei rifiuti prodotti da ogni utente, in modo da premiare con bollette più leggere chi differenzia meglio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.