Quantcast

Lettere al direttore

Salò, un albero per ricordare le vittime del Covid

Per un attimo è sembrato un anno come qualsiasi altro.
In cui si poteva fare tutto come al solito, senza dare la giusta importanza.

Poi è cambiato tutto senza preavviso.

La distanza è diventata salvezza.
Le strade si sono svuotate, e l’incertezza è diventata l’unica compagnia possibile.

La distanza è diventata sicurezza.

In quella solitudine è stato semplice perdersi, quando si è rimasti soli a vivere il proprio dolore.

Quando la paura di perdere qualcuno si è fatta paura di perdere tutto.

Quando si è dovuto dire addio senza poter parlare, senza poter vedere.

Ma in quell’assenza è stato necessario ritrovarsi, cercando di capire che cosa sia davvero importante.

In questi due anni abbiamo fatto i conti con la paura e la solitudine, eppure in questo dolore ci siamo anche ritrovati uniti a riflettere sulle cose importanti.

Non sappiamo se ne usciremo migliori, ma sicuramente ne usciremo con una consapevolezza nuova del nostro vivere, della nostra comunità.

Ecco, una Comunità.

Gli ultimi 24 mesi hanno rappresentato uno dei momenti più difficili negli ultimi settanta anni della  nostra Comunità.

La pandemia, la perdita delle persone care, la crisi economica e le restrizioni hanno messo a dura prova la nostra società, le nostre famiglie e le nostre attività.

Una Comunità, però, è veramente coesa se riesce ad essere solidale ed è in grado di avere memoria di quanto è successo per progettare il proprio futuro.

Proprio in questa ottica, l’associazione dei Commercianti ha donato alla Comunità salodiana questo albero della memoria; perché non si dimentichi quanto è successo negli ultimi mesi ma si possa contemporaneamente guardare al futuro con fiducia.

Abbiamo deciso di onorare la memoria delle vittime dell’epidemia con un’opera viva, con un monumento che respira.

Ma è impossibile onorare chi non c’è più senza dire “grazie” a chi ha consentito che tanti avessero salva la vita.

Questo albero vedrà ogni giorno l’alba sorgere sul nostro Lago e tramontare nel nostro golfo.

Che sia di buon auspicio a tutti noi perché anche dopo la notte più buia spunta sempre il sole.

Andrea Maggioni
Presidente “Salò Promotion” – Associazione commercianti salodiani

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.