Quantcast

Brescia Regeneration: mercoledì la presentazione dei risultati

(red.) E’ in programma mercoledì 31 marzo dalle ore 11, in modalità online, la presentazione dei risultati del progetto Brescia Regeneration. All’incontro intervengono Giuseppe Pasini, presidente di Confindustria Brescia, Alessandra Lanza, senior partner – Head of Industrial and Regional Strategies di Prometeia, Giuseppe Schirone, senior manager di Prometeia, e Carmine Trecroci, docente di Economia Politica dell’Università degli Studi di Brescia. L’incontro è moderato da Filippo Schittone, direttore generale di Confindustria Brescia.
Il progetto Brescia Regeneration, promosso da Confindustria Brescia, vede coinvolta l’associazione assieme a Prometeia e all’Università degli Studi di Brescia. L’obiettivo è quello di delineare i futuri possibili del territorio bresciano all’orizzonte 2030, il modello manifatturiero, economico e sociale più desiderabile per Confindustria Brescia e le azioni da mettere in campo per la realizzazione di tale modello.

Brescia Regeneration si pone l’obiettivo di guardare oltre l’attuale fase emergenziale legata al Covid-19, di analizzare in profondità e ampiezza i cambiamenti in corso (legati o meno alla pandemia) e presentare visione e linee di azione del sistema manifatturiero bresciano per il proprio futuro e per quello del territorio. Questo percorso, iniziato ancora lo scorso autunno, si è sviluppato in una serie di tappe successive che ora giungono a compimento.
L’iniziativa ha portato alla definizione di tre possibili futuri per l’industria del territorio. La “Visione 2030” (quella preferibile per il made in Bs sulla base dei desiderata espressi dalle aziende coinvolte), uno scenario inerziale (definito “baseline”, in cui si ipotizza la prosecuzione dei trend finora sperimentati), e uno scenario di contrasto (che dipinge invece un futuro non desiderabile per la nostra industria).

La “Visione 2030” è stata poi arricchita dalla menzione di una serie di eventuali azioni in capo alle imprese, al sistema associativo, alle istituzioni locali e al governo che potrebbero essere intraprese per la realizzazione della stessa. Le micro proposte raccolte sono 350, fortemente concentrate sui pilastri Capitale umano, Industria e innovazione, Benessere economico e qualità della vita.
L’evento, dedicato agli associati, potrà essere seguito anche dai non associati, previa registrazione tramite il seguente indirizzo e-mail: eventi@confindustriabrescia.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.