Quantcast

Via Milano, sgomberati 25 appartamenti

L’invito alla dichiarazione di inagibilità, spiega una nota del comune, era arrivata congiuntamente da Polizia locale, Guardia di Finanza e Asl di Brescia.

(red.) Gli agenti della Polizia locale di Brescia hanno eseguito, lunedì mattina, l’ordinanza di sgombero emessa dal sindaco in data 18 gennaio, riguardante l’immobile sito in via Milano 140. L’invito alla dichiarazione di inagibilità, spiega una nota del comune, era arrivata congiuntamente da Polizia locale, Guardia di Finanza e Asl di Brescia in seguito a un sopralluogo durante il quale sono state riscontrate condizioni molto critiche causate anche dal sovraffollamento abitativo.
Lo sgombero ha riguardato 25 appartamenti che si presentavano in condizioni igienico sanitarie allarmanti. Gli appartamenti erano tutti occupati da cittadini stranieri, in prevalenza di origine ghanese. L’intervento è stato realizzato in collaborazioni con gli operatori dei servizi sociali, informando per tempo i proprietari dell’immobile affinché si attivassero per trovare soluzioni abitative alternative alle persone interessate.
“Abbiamo risolto questa mattina una situazione che stava generando in sicurezza, reale e percepita, in tutto il comparto Milano”, ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del comune di Brescia Fabio Rolfi. “Non potevamo consentire che in città si rischiasse di avere un centro abitativo che versasse in condizioni così allarmanti e pericolose per la salute pubblica. Abbiamo sollecitato più volte la proprietà per fare in modo che trovi a queste persone un alloggio alternativo e che realizzi in breve tempo gli interventi di risanamento urbanistico dell’immobile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.