Valcamonica, tre arresti dai carabinieri per spaccio

Una donna e due giovani finiti in manette. In casa avevano hashish e cocaina. Uno riforniva anche i ragazzini.

(red.) Nelle ore precedenti a sabato 14 marzo i carabinieri bresciani della compagnia di Breno sono stati impegnati in tre operazioni per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in Valcamonica. Tra i destinatari dei provvedimenti c’è una donna di 46 anni di Esine che da tempo veniva controllata dalle forze dell’ordine. I militari sono entrati nella sua casa per perquisirla e hanno trovato in camera da letto 40 grammi di cocaina.

Per lei è scattato l’arresto, ma visto che è incensurata, il giudice, dopo la convalida, l’ha rimessa in libertà. Un 26enne, invece, è stato arrestato a Montecampione dai carabinieri della stazione di Artogne. Anche lui nel radar dei militari, si è visto perquisire l’abitazione e nella cappa della cucina c’era un sasso di cocaina da 70 grammi. Per lui, oltre le manette, anche il trasferimento in carcere a Brescia.

Infine, un 20enne di Lovere è finito in arresto nell’ambito di un’indagine che lo vedeva come spacciatore di alcuni ragazzini in valle. In casa aveva 100 grammi di hashish e per lui la convalida ha portato però all’obbligo di firma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.