Cividate, 43enne in carcere dopo condanna droga

Ieri i carabinieri lo hanno raggiunto in casa - era ai domiciliari - per notificargli il provvedimento. Deve scontare 5 anni e pagare 20 mila euro di multa.

(red.) Ieri pomeriggio, venerdì 2 agosto, i carabinieri bresciani della stazione di Breno hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 43enne pregiudicato residente a Cividate Camuno, in Valcamonica e dopo aver incassato una condanna definitiva. Deve scontare cinque anni di reclusione per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e pagare una multa di 20 mila euro.

L’uomo era ai domiciliari dopo essere stato arrestato in flagrante dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Breno il 18 marzo scorso perché beccato con tre etti di cocaina. I militari erano impegnati in un servizio in cui era incappato l’uomo sulla statale 42 a Pisogne. E sotto la giacca aveva un panetto di cocaina. Per lui era scattata una condanna a quattro anni e ora, in seguito ad altri precedenti, dovrà scontare in tutto cinque anni. E’ stato condotto nel carcere di Canton Mombello a Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.