Quantcast

Corzano: minaccia di darsi fuoco, bloccato

L'uomo, un 40enne romeno, avrebbe inscenato la clamorosa protesta perchè disperato per le condizioni di lavoro. A fermare il folle gesto i carabinieri.

(red.) Un gesto estremo, dettato dalla disperazione, quello messo in atto da un 40enne romeno che ha minacciato, dopo essersi cosparso il corpo di benzina, di darsi fuoco.
Una protesta che ha avuto come teatro Corzano (Brescia) dove venerdì alle 15, in via Bave, l’uomo, impregnato di liquido infiammabile, ha incominciato a gridare, dicendo di volersi dare fuoco.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Trenzano, al comando del maresciallo Riccardo De Dominicis, che sono riusciti a bloccare il romeno prima che le sue intenzioni degenerassero.
Sembra che il 40enne fosse disperato per le condizioni di lavoro nell’azienda in cui è impiegato. Gli uomini dell’Arma hanno condotto una lunga trattativa, durata una quarantina di minuti, prima di riuscire ad immobilizzarlo, allontanando l’accendino che l’uomo teneva in mano.
L’uomo è stato trasferito a Manerbio in osservazione nel reparto di neurologia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.