Quantcast

Palagiustizia, scritte anarchiche in un bagno

In merito all'episodio, che ha portato alla chiusura della toilette a piano terra, è stata aperta un'indagine affidata al sostituto procuratore Claudia Moregola.

Più informazioni su

(red.) A causa di scritte anarchiche al suo interno, un bagno del Palagiustizia di Brescia è stato chiuso dai carabinieri. L’episodio si è verificato al pieno terra, vicino alle aule dove si celebrano i processi.

Le scritte sono state rinvenute nella mattinata del 3 febbraio e, dopo che il bagno è stato chiuso, il sostituto procuratore Claudia Moregola si è visto affidata l’inchiesta in merito all’episodio. Nessuna minaccia indirizzata a persone nelle frasi. Comunque, le indagini per scoprire il responsabile proseguono.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.