Quantcast

Brescia, la città ridisegna il commercio con un nuovo manager

Incontri con gli immobiliari per riaprire i negozi ad affitti ridotti e una piattaforma digitale sono le prime sfide.

(red.) In vista della ripresa economica e produttiva che si sta attuando anche a Brescia città dopo un anno e mezzo di emergenza pandemica e anche grazie alla campagna di vaccinazione che sta procedendo, ora in Loggia si sta lavorando per ridisegnare e riqualificare l’ambito commerciale cittadino. Per questo motivo ieri, giovedì 10 giugno, è stata annunciata la scelta di Giovanni Fontana, architetto veronese di 31 anni, come manager del Distretto urbano del commercio.

Sarà operativo già da lunedì 14, dopo il via libera anche da parte del presidente del Comitato per lo Sviluppo Economico Locale Aldo Rebecchi. E il suo lavoro lo porterà a incontrare i proprietari degli edifici sfitti, le associazioni di categoria e la Camera di Commercio. Già in autunno il Comune di Brescia ha inviato alla Regione Lombardia un piano definito a livello commerciale in cerca di risorse per i distretti. E una delle prime sfide che il nuovo manager sarà chiamato ad affrontare riguarda i numerosi negozi vuoti, ma per i quali gli affitti sono alti.

Quindi, con i proprietari, si punterà a prezzi calmierati nei primi anni e in aumento percentuale in quelli successivi, ma con contratti anche temporanei e snelli. Un altro obiettivo, in vista del 2023 quando Brescia sarà con Bergamo Capitale italiana della cultura, è una piattaforma digitale per cittadini e turisti, oltre a un’integrazione tra commercio e ambiti urbani ed eventi dedicati. Senza dimenticare il progetto da avviare per il Carmine tra artigianato e commercio. In questa sua attività il nuovo manager sarà aiutato da Luca Tamini del Politecnico di Milano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.