Quantcast

Brescia, “sono positivo” e si chiude nel bagno del treno: denunciato

Ieri mattina sul posto la Polizia ferroviaria e i vigili del fuoco. Il tampone dello straniero era in realtà negativo.

(red.) Ieri mattina, mercoledì 24 febbraio, alla stazione ferroviaria di Brescia si è reso necessario l’intervento degli agenti della Polfer per quanto stava accadendo in quei minuti all’interno di un convoglio di un treno regionale. Infatti, un cittadino straniero si è barricato per diversi minuti all’interno di un bagno e brandendo un foglio sostenendo di essere positivo al Covid.

In realtà gli stessi agenti hanno poi scoperto che quel foglio non era altro che una ricevuta di un tampone che l’uomo aveva effettuato il giorno precedente. E l’esito era risultato per fortuna negativo. Sul posto, oltre alla Polizia ferroviaria sono giunti anche i vigili del fuoco. La situazione si è poi risolta con una denuncia a piede libero per procurato allarme.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.