Quantcast

Terrorismo, “fallimento del governo Renzi”

BECCALOSSI SALVINI(red.)”Quello del pakistano fermato a Brescia è l’identikit perfetto per comprendere il fallimento del governo Renzi in materia di immigrazione clandestina e infiltrazioni terroristiche”. Lo dice Viviana Beccalossi, assessore al Territorio di Regione Lombardia e dirigente di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, commentando il caso del pakistano fermato dai carabinieri del Ros e accusato di aver intrattenuto frequenti contatti su social network, condividendo fotografie, video e altro materiale di ispirazione jihadista, con estremisti antioccidentali e congratulandosi per l’ottimo lavoro effettuato dagli uomini dell’Arma. “L’Italia – aggiunge Viviana Beccalossi – grazie alle politiche dell’immigrazione e dei profughi volute dai recenti governi di centrosinistra è diventata una porta girevole per delinquenti e affiliati al terrorismo. Brescia, prima provincia italiana nel rapporto tra abitanti ed extracomunitari, ne è l’esempio lampante. Il caso di oggi è la prova evidente di come questo infinito buonismo e un’accoglienza ‘a tutti i costi’ generino situazioni così gravi e pericolose”. “Auguriamoci solo -conclude Viviana Beccalossi- di non replicare il doloroso caso di Terni, dove il giovane David Raggi è stato sgozzato da un marocchino che non aveva più diritto di essere in Italia, ennesimo esempio della mancanza di controlli e di certezza della pena”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.