Quantcast

Massardi (Lega): “Trasformazione e vendita dei prodotti agricoli, dalla regione 25 milioni”

Più informazioni su

(red.) “La Lombardia è la prima Regione italiana per valore della trasformazione dei prodotti agricoli, con 3,6 miliardi di euro sui 31 italiani. Siamo in un momento di confronto con il mondo rurale per fare in modo che diventi ancora di più forza trainante per l’economia della Lombardia e in questo senso il ruolo di Regione Lombardia è fondamentale”. Così Floriano Massardi, consigliere regionale della Lega e vicepresidente della Commissione Agricoltura, montagna, foreste e parchi di Regione Lombardia, interviene sulla misura 4.2.01 del Programma di sviluppo rurale di Regione Lombardia, dedicato alla trasformazione, alla commercializzazione e allo sviluppo dei prodotti agricoli.
Destinatarie di questo intervento da 25 milioni di euro sono le imprese che svolgono attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli con almeno il 60% della materia prima commercializzata e trasformata di provenienza extra aziendale oppure, se cooperative agricole o organizzazioni di produttori riconosciute con vincolo statutario dell’obbligo di conferimento della materia prima da parte delle imprese associate, con quantità contrattualizzata e/o conferita dai soci pari ad almeno il 70% della materia prima di provenienza extra aziendale.
Gli interventi ammissibili sono quelli relativi alla costruzione o miglioramento di immobili connessi all’attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli; acquisto di nuovi impianti e macchinari, compresi impianti telefonici, hardware, software e macchinari di laboratorio; acquisto di nuove apparecchiature e strumentazioni informatiche direttamente connesse agli investimenti finanziati. La domanda deve essere presentata dal giorno 30 novembre 2021 entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 31 marzo 2022.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.