(red.) Nei giorni precedenti a venerdì 13 ottobre i carabinieri della compagnia di Gardone Valtrompia hanno svolto una serie di controlli mirati tra Concesio, Sarezzo e Lumezzane. Dieci militari sono stati impegnati nel controllare venti veicoli e circa 60 persone nella media e bassa valle. L’episodio più degno di nota e che ha portato a un arresto e una denuncia è avvenuto in Valgobbia. Durante una verifica a bordo di un’auto, sotto il sedile dove era presente un 21enne lumezzanese è stato trovato un marsupio.

All’interno c’erano un coltello da cucina, 25 grammi di hashish e 350 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. Ma non è tutto, perché un suo cugino 20enne, nel momento in cui le forze dell’ordine stavano analizzando il veicolo, ha pensato di raggiungere l’appartamento del parente. Qui ha lanciato nel giardino una scatola con altri 500 grammi di hashish pensando di farla franca.

Invece, il gesto non è passato inosservato e il giovane ha fatto di tutto per trovare la droga prima dei carabinieri, ma niente da fare. Il 21enne è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto di oggetti atti ad offendere. Il cugino è stato invece denunciato per favoreggiamento.

Comments

comments