Quantcast

Picchia barista che non gli serve alcol dopo le 18, denunciato sinti di Padenghe

(red.) La sera del 10 febbraio scorso era entrato in un pub di Lonato, e al rifiuto del barista di servirgli alcolici, perché oltre l’orario previsto dalle restrizioni del DCMP per il contenimento della pandemia, lo aveva colpito con un pugno ferendolo gravemente e lasciandolo a terra sotto lo sguardo atterrito della moglie con cui gestisce il locale. La ricostruzione dei fatti e gli accertamenti svolti, anche grazie ai sistemi di videosorveglianza presenti in zona, hanno permesso ai Carabinieri della locale Stazione di identificare e denunciare un sinti ventunenne di un campo nomadi di Padenghe.

 

10 giorni più tardi la scena si era ripetuto in un bar di Calcinato, dove la protesta aveva coinvolto un maggior numero di presenti. Le indagini condotte dai Carabinieri di Calcinato hanno portato anche questa volta all’identificazione e alla denuncia dello stesso soggetto più altri due complici di dieci e vent’anni più anziani, sempre sinti di Padenghe e Bedizzole. Adesso, i tre soggetti dovranno rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di lesioni personali in concorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.