Coccaglio, ubriaco minaccia la compagna incinta: arrestato

Negli ultimi giorni del 2019 un 43enne è finito in manette dopo due anni di violenze. Denunciato dalla donna.

(red.) E’ stato l’ultimo episodio di “codice rosso” con cui si è chiuso il 2019 quello avvenuto dopo domenica scorsa 29 dicembre a Coccaglio, in Franciacorta, nel bresciano. Proprio quella domenica un uomo di 43 anni marocchino era tornato a casa ubriaco e aveva minacciato anche con un coltello la compagna, una 39enne nordafricana al quarto mese di gravidanza. Lui pretendeva da lei un rapporto sessuale e quando questa si è rifiutata era scattata l’ira dell’uomo, brandendo l’arma bianca dalla cucina.

Ma i fumi dell’alcol hanno poi reso inerte lo stesso 43enne che si era disteso sul divano per recuperare da quella sbornia, frequente come è stato poi ricostruito. In quel lasso di tempo la compagna è riuscita a uscire dall’abitazione e ad allertare i carabinieri, facendo giungere sul posto quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Chiari. La stessa 39enne, che aveva riportato alcune ferite e graffi nel tentativo di violenza da parte dell’uomo e per una condotta portata avanti da due anni, è stata trasportata in ospedale per essere medicata.

I militari hanno poi raggiunto l’abitazione trovando all’interno l’uomo ancora disteso sul divano e nelle vicinanze il coltello usato per le minacce. A quel punto è stato condotto in caserma per essere identificato e poi condotto nel carcere di Brescia con le accuse di lesioni aggravate e tentata violenza sessuale aggravata. Martedì 31 dicembre è stato poi interrogato dal giudice che ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà, ma con il divieto di avvicinarsi alla donna e all’abitazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.