Quantcast

Sonico, donna vittima di stalking lascia il paese

Una 49enne ha denunciato un uomo con cui aveva avuto una relazione iniziata su Facebook. Minacciata e picchiata. Il 44enne è già stato ammonito da questura.

Più informazioni su

(red.) E’ una storia di minacce e violenze quella che arriva dalla Valcamonica e ha per protagonista una donna di 49 anni residente a Sonico, nel bresciano e un uomo di 44 di Brescia. I due si sono conosciuti su Facebook e presto dalla tastiera si è passati a una relazione concreta. Ma la donna è spesso stata oggetto di sevizie e botte da parte dell’uomo e per questo motivo aveva deciso di rompere ogni rapporto. Il 44enne non accettava che la loro relazione fosse finita e così ha iniziato a perseguitare la 49enne tra telefonate e pedinamenti.
Una situazione che ha spinto la donna a rivolgersi alla polizia, tanto da confessare che l’uomo le avrebbe detto di far male alla nipote di 3 anni se avesse denunciato quell’atteggiamento. Il caso è così passato sul tavolo della questura di Brescia che ha ammonito l’uomo. Tra l’altro, il 44enne è imputato in alcuni processi per stalking. Nonostante l’avvertimento delle forze dell’ordine, l’uomo ha continuato a minacciare la sua vittima, inducendola a lasciare il paese. L’evolversi ha portato la vicenda in procura dove si è presentato l’avvocato della donna per denunciare l’uomo per stalking, sequestro di persona, lesioni personali dolose, minacce, diffamazione e danneggiamento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.