Quantcast

Rissa tra ultras Brescia e veronesi

Lo scontro in una autogrill di Firenze, lungo la A1. Oltre un centinaio di persone coinvolte. Cittadino veneto portato in ospedale.

foto da Ibtimes.com/

(red.) Una baruffa in autogrill che costerà certamente decine di provvedimenti disciplinari. Nella giornata di sabato 27 settembre, in un’area di servizio di Firenze sulla A1, un gruppo di tifosi bresciani diretti a Perugia è entrato in contatto con alcuni ultras dell’Hellas Verona, che stavano raggiungendo Roma.
Le due tifoserie, da sempre rivali, sono entrate in contatto nonostante fossero presenti sul posto agenti della digos veneti, lombardi, umbri e toscani. Ci sono stati attimi di parapiglia con un centinaio di persone coinvolti negli scontri. Alla fine un supporters veronese è stato soccorso dai sanitari del 118: ha riportato una serie di traumi a causa delle percosse ricevute. In particolare, alcune lesioni ad un occhio che sono state medicate al pronto soccorso.
La polizia sta vagliando alcuni filmati per identificare le persone coinvolte. Da accertare, inoltre, quale delle due tifoserie abbia aggredito la fazione avversa, ma pare che, ad iniziare “l’attacco” siano stati gli ultras bresciani che, per altro, erano scortati dalla polizia, a differenza dei veronesi che viaggiavano su un pullman senza l’accompagnamento delle forze dell’ordine.
Secondo le prime informazioni, sarebbero 130 i tifosi biancoblu che rischiano il «Daspo di gruppo», sanzione collettiva introdotta recentemente per arginare il tifo violento. A decidere, nelle prossime ore il questore di Firenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.