Tenta stupro, esclusa attenuante in appello

Esclusa la lieve entità per Hamza Ferkiki, che tentò di abusare di una 46enne dopo averla scippata con un complice. In tutto 5 anni e due mesi.

Più informazioni su

(red.) Tre anni per la violenza sessuale e due anni e due mesi per lo scippo della borsa.
È quanto deciso dalla Corte d’appello presieduta da Enzo Rosina per i reati imputati a Hamza Ferkiki, che il 3 gennaio del 2012 aggredì una 46enne mentre questa si recava al lavoro, in un’ Rsa in via Villa Glori a Brescia.
Esclusa, quindi, l’attenuante della lieve entità del reato per il magrebino, che in primo grado gli era valsa una condanna a due anni per la violenza nei confronti della donna albanese.
Le provvisionali stanziate dalla Corte corrispondono a 3mila euro per la rapina e 8mila per la violenza.
Ferkiki quella mattina rapinò la donna con l’aiuto di un complice, Haitem Tebini, dal quale poi si separò per cercare di abusare della 46enne che però, fortunatamente, riuscì a scappare e a farsi soccorrere da un automobilista di passaggio sulla Tangenziale Ovest di Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.