Quantcast

L’ex cestista Charlie Yelverton mercoledì suona all’Ottava

Si esibirà insieme con Piergiorgio Cinelli e Andrea Bettini, oltre che ad alcuni interventi a cura degli allievi della scuola di musica.

(red.) Primo vero appuntamento della rassegna #borntoplay: dopo la serata inaugurale tenuta a battesimo da Alberto Cisolla, iniziano ufficialmente i concerti/incontro con alcuni importanti sportivi di alto livello.
Mercoledì 27 Novembre sarà la volta dell’ex cestista Charlie Yelverton, che suonerà all’Ottava (Via Lunga 51/B – 25126 Brescia) accompagnato da Piergiorgio Cinelli e Andrea Bettini, oltre che ad alcuni interventi a cura degli allievi della scuola di musica. Durante la serata sarà anche possibile fare due chiacchiere e conoscere meglio un personaggio estremamente interessante. Un evento creato insieme all’associazione Basket Bresciano – cultura e passione.
La serata rientra nel progetto #borntoplay che racchiude tutte le iniziative artistiche di quest’anno dell’Ottava: lo scopo è quello di individuare e approfondire gli elementi in comune che ci sono tra la musica e lo sport.

 

Come sappiamo, il termine play in inglese è utilizzato non solo per suonare o fare musica, ma anche per giocare, fare sport, recitare. È una parola che ben sintetizza lo spirito Ottava, un spazio multiculturale dove si cerca sempre di dare ai ragazzi stimoli differenti in abbinamento a quelli musicali.
Con l’ospite si parlerà non solo della carriera sportiva ma anche di quello che ha dovuto fare per arrivare ad un certo livello, sottolineando l’importanza di aspetti che ormai, nell’epoca del tutto e subito, restano in parte nascosti. Il sacrificio, l’allenamento, la ripetizione del gesto, l’importanza della squadra sull’individualità. E per finire, l’effetto che la musica ha sulla prestazione sportiva.
Un percorso ricco di spunti per le nuove generazioni, la possibilità per loro di riflettere e cercare di capire che, per arrivare ad un certo livello, non si può solamente passare dalla televisione o dal social bruciando tappe importanti, perché poi negli anni sarebbe un gap difficile da colmare.

 

Affascina la possibilità di vivere da vicino la personalità e l’esperienza di questi testimoni eccezionali, di prendere ispirazione da queste figure sportive e traslarle nella musica. L’opportunità di capire come una passione può trasformarsi in un percorso serio e duraturo. E, perché no, in una professione.
Mercoledì 27 Novembre Charlie Yelverton, detentore della Coppa Campioni 1975 con Varese, elemento attivo delle protesta nera in America negli anni ’70 (cosa che lo farà allontanare dall’NBA), suonerà il sax, sua seconda passione dopo il basket, accompagnato da Piergiorgio Cinelli e Andrea Bettini. Inoltre alcuni allievi Ottava suoneranno alcuni brani insieme all’ospite. Tutte le serate saranno ad ingresso riservato agli associati (costo della tessera 5,00 €). L’inizio è previsto per le ore 21:00.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.