Quantcast

Fiera di Puegnago: avanti con la numero 41

Consorzio della Valtenesi in prima fila per la valorizzazione dei prodotti tipici di questa porzione di lago di Garda. Vini rossi a base Groppello invitati speciali.

(red.) Una grande vetrina per i vini rossi e le produzioni tipiche della Valtènesi, pronta a tornare in scena in una veste profondamente rinnovata con il supporto del Consorzio Valtènesi: dal 26 al 28 agosto la Fiera di Puegnago del Garda taglia il traguardo dell’edizione numero 41 con un programma all’insegna delle novità, pensato per ritagliare alla storica manifestazione un ruolo di rilievo nella promozione esclusiva dei vini rossi a base Groppello.

Va in questa direzione il lancio del nuovo Premio Rosso dell’Anno dedicato alla memoria di Sante Bonomo, past president del Consorzio Valtènesi prematuramente scomparso lo scorso marzo. Al concorso parteciperanno solo ed esclusivamente le etichette che lo scorso maggio hanno ottenuto la qualifica di Vino Eccellente (punteggio minimo 85/100) alla Fiera del Vino di Polpenazze, sede del concorso ufficiale per le Doc Valtènesi, Garda Classico e Riviera del Garda Classico riconosciuto dal Ministero per le Politiche Agricole: una commissione specializzata degusterà i finalisti, tra i quali verrà eletto il vincitore assoluto cui conferire il riconoscimento, un’opera artistica e di design di alto valore simbolico che ogni anno passerà nelle mani del nuovo vincitore sulla scia del Trofeo Pompeo Molmenti assegnato al miglior Chiaretto dell’anno ad Itala in Rosa, la rassegna dei rosé in scena ogni giugno a Moniga.

Cuore della manifestazione di Puegnago sarà Villa Galnica, la sede del Consorzio Valtènesi dove, in occasione della Fiera, nella cantina della villa, verrà inaugurata e aperta al pubblico la Casa del Vino, un grande progetto consortile che punta a dotare la Valtènesi di un luogo ideale per consentire ad operatori, enoturisti e winelover di conoscere e degustare tutta la produzione del territorio della Riviera del Garda.

Durante la Fiera Villa Galnica ospiterà anche “Groppello & Casaliva Experience”, tre giorni dedicati alle due cultivar autoctone della Valtènesi (viticola ed olivicola) con banco d’assaggio (18.30-22, ingresso 5 euro compresi sacca e bicchiere) e due masterclass condotte da esperti Onav e Onao, dedicate all’evoluzione dei rossi della Valtènesi negli ultimi dieci anni (sabato 26 alle 21.30) ed agli oli monocultivar (domenica 27 alle 21). Per non dimenticare il Chiaretto, sabato 26 dalle 19.30 è prevista anche la Rosé Night, serata gourmet con i produttori ed i ristoratori di Passione Valtènesi. Lunedì 28 alle 18 infine, Giornata dell’Agricoltura con il convegno “Garda Bresciano e Valsabbia: progettualità per una valorizzazione comune dei territori” con la partecipazione del Gal- Garda Valsabbia e, a seguire, la proclamazione del Rosso Dell’Anno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.