Quantcast

Al Piccolo Cinema Paradiso, Inland Empire

(red.) Giovedì 16 marzo alle 21.00, presso il Piccolo Cinema Paradiso di Brescia, l’ultimo appuntamento della rassegna “Tempo e psicosi nel cinema di Lynch” con il lungometraggio dell’autore di Missoula. Uscito nel 2006 e girato interamente in digitale, rappresenta un punto d’arrivo nel percorso artistico di Lynch.

In quest’opera infatti viene portato all’estremo il senso di disorientamento e incapacità di ordinare sogno e realtà che già era apparso in Strade Perdute e Mulholland Drive. Laura Dern, che interpreta la protagonista – ma è veramente lei? – nel ruolo di un’attrice, si trova sospesa tra diversi piani di realtà. Il film che deve interpretare e la sua vita cessano di essere distinti per amalgamarsi con altre realtà che vediamo succedersi sullo schermo, grottesche e inquietanti come i conigli antropomorfi di Rabbits e i criminali polacchi. Un film in cui mondi diversi si alternano senza soluzione di continuità e, apparentemente, senza logica. Un’opera immensa da cui lasciarsi travolgere”.

Posti disponibili: 20
Si consiglia la prenotazione via sms al numero: 338 9170371
INGRESSO CON TESSERA 5€

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.