Quantcast

In Cattolica si discute sui talenti nello sport

(red.) Lo sguardo psicosociale in dialogo con i professionisti dello sport. Giovedì 15 dicembre alle 10.30, sala Chizzolini, via Trieste 17.

Nel mondo dello sport si parla spesso di talenti: “giovani talenti…”; “una fucina di talenti…”; “questi talenti hanno tutto per essere campioni…”: ma chi è il talento? E cosa significa supportarne lo sviluppo in una realtà sportiva professionistica volta al raggiungimento di risultati di performance? Quali figure rivestono un ruolo fondamentale per i giovani atleti in questo complesso percorso?”.

Se ne parlerà il prossimo 15 dicembre alle ore 10.30 presso la Sala Chizzolini della sede bresciana della Cattolica in un evento rivolto a laureandi e operatori del mondo sportivo interessati ad approfondire il tema del talento nello sport, della sua gestione efficace da parte delle Società sportive professionistiche e del ruolo che riveste la figura dello psicologo in questo processo. Con l’obbiettivo di sollecitare uno sguardo d’insieme complesso e multi-professionale sul processo di sviluppo e gestione del talento sportivo, porteranno il loro contributo sia responsabili e allenatori di settori giovanili appartenenti a realtà sportive di alto livello attive sul territorio bresciano (Basket, Volley, Rugby e Calcio), sia psicologi che oggi lavorano in queste realtà”.

Nel corso dell’evento i relatori presenteranno l’evoluzione più attuale degli studi sul talento sportivo, unitamente ai risultati di ricerche svolte dal gruppo ASAG dell’Università Cattolica nel corso degli ultimi anni: uno spunto per il dibattito con i partecipanti. L’incontro si rivolge tanto a figure prettamente tecniche del mondo sportivo, quali manager, allenatori, direttori tecnici e sportivi, operatori che lavorano in realtà professionistiche o semi-professionistiche, quanto a psicologi che lavorano o vorrebbero lavorare nel mondo dello sport”.

“I lavori saranno introdotti dalla prof.ssa Caterina Gozzoli, Direttore di ASAG, Coordinatore della Laurea Magistrale in Psicologia degli interventi clinici e Coordinatore scientifico di Cattolicaper lo Sport, e da una relazione della dott.ssa Chiara D’Angelo, Ricercatore UC, Coordinatore didattico del Master in Sport e intervento psicosociale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.