Quantcast

La mostra di Mottinelli a Palazzo Martinengo

(red.) Fino al 13 novembre 2016 sarà possibile visitare a Palazzo Martinengo la mostra “Stagioni di luce”, l’antologica del pittore bresciano Giulio Mottinelli, organizzata dalla Provincia e dalla Fondazione Provincia di Brescia Eventi.

In mostra oltre cento opere che permettono al visitatore di conoscere tutto il percorso artistico del pittore camuno: dalle prime tele degli anni Settanta, (prati montani, animali, lussureggiante natura tropicale) per arrivare, attraverso un viaggio dentro sé stesso, la propria terra e le proprie memorie, ai quadri di oggi, dove l’iperrealismo si coniuga con ilsogno, con la magia della natura e l’apertura all’invisibile”.

Come ha scritto nella presentazione Philippe Daverio “Nei dipinti di Giulio Mottinelli è consigliato sognare, è permesso sognare, vien facile sognare”, perché ogni visione è pennellata di luce. “Mottinelli – continua Daverio –di luce sembra essere un esperto: è come se nel dipingere fosse assistito da una bizzarra lucciola, che forse è quella della sua coscienza poetica”. Una poesia che si dispiega nelle sue grandi tele dove si addentra nel bosco e ne riporta l’immenso incanto, nel tentativo di svelare un segreto della vita”.

Inaugurata alla presenza del sindaco Del Bono, del presidente della provincia Mottinelli e del prefetto Valenti, la mostra rimarrà aperta a Palazzo Martinengo dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19.30 e i festivi dalle 10 alle 19.30. L’ingresso è gratuito.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.