Quantcast

Allo Svi di Brescia “L’Arte si fa pane”

Più informazioni su

(red.) Parte giovedì  27 la manifestazione artistico-benefica “L’Arte si fa pane” promossa  dallo Svi (Servizio vontario Internazionale)  a favore dei progetti dello SVI (Servizio Volontario Internazionale)  E’ nata oltre vent’anni or sono con opere donate da alcuni dei più noti artisti bresciani contemporanei. e si è arricchita con donazioni di collezionisti e con altri oggetti  donati.. Nella rassegna “anteprima” alla sala conferenze  BCC Agrobresciano.  che terminerà  in questa sede  3 aprile,  si propone solo una “selezione”, il “meglio” di quanto è disponibile, che è stato tutto catalogato.
Protagonisti di questa rassegna sono alcune opere di Giuseppe Mozzoni e di Oscar di Prata. e l’opera grafica di Franca Ghitti e metterà in evidenza  poi alcuni artisti che hanno donato sempre con continuità e generosità le loro opere come  Giulio Mottinelli,  Giacinto Cargnoni, Antonio Stagnoli. La rasssegna si presenta quindi come fatto artistico-culturale proseguirà poi dal 5 al 13 aprile presso la sede dello Svi, in Viale Venezia 116  d in cui, oltre alle opere selezionate,  ne saranno disponibile anche molto altro “materiale” artistico-antiquariale”: libri di pregiate edizioni (in particolare di arte) stampe,  ed oggettistica varia.
La manifestazione che si svolge da più di vent’anni è a favore dei progetti dello Svi, ONG notissima ai bresciani, che  svolge opera di sensibilizzazioni per i problemi del Terzo mondo, svoge corsi di educazione alla cooperazione internazionale e opera concretamente  in progetti di sviluppo  da oltre  quarant’anni  in Africa e America Latina. Fino ad ora ha impiegato 250 volontari. Attualmente è impegnato  vari  progetti di educazione ambientale, sostegno alle comunità locali e in particolare agli orfani. Citiamo, tra gli altri:  in Brasile (S. Luzia): Promozione di una rete di sviluppo agricolo sostenibile delle aree rurali di Santa Luzia e Limoeiro do Norte; in Burundi (Ngozi e Gitega): Formazione agricola e conservazione ambientale  e sostegno agli orfani: Kenya (Nairobi): educazione  alla vita nella baraccopoli;  in Mozambico (Inhambane):  Progetto integrato di sviluppo multisettoriale a Mocodoene e Mongue; Venezuela:  progetto di sviluppo socio-ambientale nella comunità di Las Amazonas di Ordaz; organizzazione comunitaria e lavoro ambientale e produttivo nel quartiere Moscù di S. Felix;  in Venezuela: Organizzazione comunitaria e lavoro ambientale e produttivo nel quartiere Moscù a Sifontes: in Uganda: Karamoja: Iniziativa di sicurezza alimentare  e protezione dell’infanzia.
Arte si fa panerimane aperta fino al 3 aprile; orari: 16.30-18,30 nei giorni di martedì e dal giovedì alla domenica (il sabato anche dalle 10 alle 12). Allo Svi (viale Venezia 168) dal 5 al 13 aprile tutti i giorni 16-19,30.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.