Quantcast

Lunedì del Sancarlino, con Robecchi si parla di fiumi

(red.) Lunedì 18 novembre nuovo appuntamento con “I lunedì del Sancarlino”, l’iniziativa promossa dall’Assessorato Cultura e Turismo della Provincia di Brescia, quest’anno dedicata al tema La pianura bresciana – Viaggio in una civiltà di lavoro, di intraprendenza e di creatività.
La cura e il coordinamento degli incontri sono di Roberto Chiarini. La conferenza “I fiumi: confini o vie di comunicazione? “ tenuta da Franco Robecchi, giornalista, redattore e ricercatore, sarà dedicata alla ricostruzione storica dei progetti che dall’antichità fino a oggi hanno cercato di creare sistemi per una navigazione interna nel territorio bresciano.
La pianura è terra eletta per la realtà dei corsi d’acqua che, fra le molte qualità, annoverano le funzioni di identificazione di confini amministrativi o fra Stati, ma anche di vie di comunicazione. Nel primo caso il fiume è una trincea militare, nel secondo è un corridoio di affiatamento e scambi, basato sull’utilità economica. Il territorio bresciano ha avuto nel fiume Oglio un corposo esempio di corso d’acqua con funzione di confine, essenzialmente fra Repubblica Veneta e Ducato di Milano. Ma ha, indirettamente, vissuto per secoli anche la divisione amministrativa interna costituita dal fiume Mincio, tanto valutata dal governo veneziano.
Inoltre il territorio bresciano ha vissuto per secoli alcune realtà di navigazione interna, ma una ben maggiore dimensione è costituita dai reiterati sforzi di progettualità nel settore, datati dall’epoca romana e certamente dal XIII secolo. La relazione di Robecchi illustrerà questo quadro, concludendo con la nota e abortita vicenda del canale Ticino-Mincio, progetto del Novecento, costellato di entusiasmi e frustrazioni, sino all’archiviazione finale, avvenuta negli anni Ottanta.
L’ingresso a tutte le conferenze de “I lunedì del Sancarlino” (Corso Giacomo Matteotti 6/A- Brescia) è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.