Quantcast

Verolanuova, “Cacciatori di frodo” al Festival Occhio di bue

(red.) La terza settimana iniziata lunedì con lo stimolante intervento di Flavio Tranquillo riprende vita nella giornata di giovedì 26 per lanciare la volata finale di Occhio di Bue di Verolanuova (Brescia).
Tra i 26 libri presentati al Premio Strega 2013 c’era anche “Cacciatori di frodo”. Giovedì 26 settembre alle 18,45 il suo autore, Alessandro Cinquegrani, sarà a Verolanuova per presentare una “storia di dannazione”, una “corsa a perdifiato verso l’inferno”.
Il pre-serata verolese inizia tuttavia già alle 17 con un sapido incontro per genitori, insegnanti ed educatori. Tanti i temi da trattare con Isabella Felline, autrice del libro “Animali di versi”, traccia guida di un appuntamento che si orienterà tra lettura, scrittura, illustrazione, linguaggio, metafore e animali. A seguire, alle 18, la casa editrice Uovonero proporrà un laboratorio ludico-didattico per bambini della scuola primaria, per mettere in pratica le nozioni precedentemente analizzate.
Alle 20 si apre la lunga serata dedicata al teatro. Rompe il ghiaccio il Piccolo Parallelo con “In diretta on line”, segue alle 21 la Compagnia Teatri Possibili con “Le cognate”, chiude alle 23 il Silence Teatro con “In pressione”.
Ricordiamo che non si interrompe l’esposizione della mostra fotografica “La settima onda” a Palazzo Gambara, che rimane attiva e accogliente al pubblico sensibile.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.