Quantcast

Serle, pizzica e Salento con “La Paranza del Geco”

Più informazioni su

(red.) Giovedì 29 agosto alle 20,30, a Serle (Brescia), in piazza Caduti sul lavoro (in caso di maltempo presso il  teatro Parrocchiale in viaRoma, 7, fraz. Chiesa di Serle) si tiene lo spettacolo  “La Paranza del Geco- Terra, fuoco e pizzica pizzica”, inserito nel cartellone di Acque e Terre.
Simone Campa (voce, tamburelli e tammorre, tamburi a cornice, percussioni tradizionali, chitarra battente); Alessia Cravero (voce, organetto diatonico, fisarmonica, lira calabrese, tamburelli e percussioni); Sergio Caputo (violino, mandolino, mandola); Michele Grande (voce, flauti dolci, ciaramella, organetto diatonico a 8 bassi, tamburelli salentini, chitarra classica, percussioni tradizionali).
La travolgente musica del Sud Italia sarà protagonista di uno spettacolo carico di energia vitale, corporea, dinamica: protagonisti gli artisti de La Paranza del Geco. Un mix esplosivo di musiche tradizionali del Sud si mescolerà a momenti di pura festa popolare, sceneggiata napoletana e commedia dell’arte. Splendide voci, percussioni ostinate e dirompenti guideranno il pubblico ad abbandonarsi agli incalzanti e saltellanti ritmi del Sud, rivisti e conditi dall’irrefrenabile fervore creativo degli artisti di Paranza.
Accompagnati da strumenti popolari originali, i musicisti del gruppo proporranno, con piacevole euforia, I ritmi veloci ed incalzanti delle più belle tarantelle tradizionali, alternati a canti originali, in un affascinante viaggio tra Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.
La Paranza del Geco è la più importante Compagnia Artistica del Nord Italia attiva nella rappresentazione e nella salvaguardia delle tradizioni popolari musicali e coreutiche dell’Italia del Sud.
Fondata da Simone Campa, attuale direttore artistico e musicista della compagnia, oggi conta tra le sue fila una trentina di artisti tra musicisti, cantanti, percussionisti, attori, danzatori, performers ed artisti di strada.
Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.