Quantcast

Un weekend a tutto volume con lo Zoo e gli altri festival bresciani

Più informazioni su

(red.) Luglio è il mese dei Festival. Per l’ultimo weekend di luglio sono tanti gli appuntamenti speciali con le rassegne live. In città prosegue il Musical Zoo al Castello, apertosi giovedì 25 con Kurt Kuechenmeister e che continua questo veenrdì 26 luglio alle 21, con le casse prepotenti dei Pink HolyDays (formazione electro-punk bresciana conosciuta anche all’estero per l’album “Twenty-eight minutes”) le drum session dei bidoni amplificati dei Tamburo.
Alle 22,30 sulla consolle del Cidneo salgono invece Stri, i tedeschi The Analog Roland Orchestra e la deep house di Bebetta (ingresso al MZoo 8 euro, infoline: 349.8486798). Le chitarre in levare dominano il venerdì di RockerellandoFestival. Alle 20, al pattinodromo di Toscolano Maderno, in via statale Toscolano 92, la scaletta mette in fila due band locali e una specialità internazionale. Si comincia con lo ska di The Templates e Potaporco a scaldare la serata, chiusa dagli austriaci Tamina & The Mojos, che da Graz valicano le Alpi per portare sul Garda la spontaneità stradaiola del reggae, del rhythm’n’blues e del soul (ingresso gratuito). Dall’altra parte della provincia, sulle sponde orientali del Sebino, la mucca rock di Nistoc continua a far suonare.
All’anfiteatro di Nistisino di Sulzano, alle 21, approda Boris Savoldelli, anticipato da Nagalia e Home (ingresso gratuito). Si inaugura poi venerdì 26 luglio Apriticielo, la festa della musica di Saiano che da venerdì 26 a partire dalle 20,30 occuperà il centro storico sino a domenica. Ad aprire l’edizione 2013, alle 20,15, in piazza Ragazzi del 99, sono la Junior band e il Corpo musicale Ranieri di Rodengo Saiano, seguiti dal rock internazionale dalla Frenzy Cover Band. Domani tocca a Daloosma, Quartetto Janua,  Les Fleurs des liss (classica), Simone Salvi (jazz), Scarlet Cross, Jet Lag, Winterage (hard rock/metal), il Coro Africano di Brescia e i Nave Klezmer, band di musica ebraica. La chiusura domenica alle 21 è affidata invece alla Tonich band (pop rock).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.