Quantcast

Tutti a testa in su per i fuochi d’artificio

Più informazioni su

(red.) Un agosto denso di appuntamenti per gli amanti dei fuochi d’artificio. Dal Garda alla val Trompia, dalla Bassa al Sebino sono tantissime le feste pirotecniche del Bresciano segnalate dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Provincia.
Questo fine settimana l’appuntamento è domenica sera a Crone di Idro e a Polaveno per la conclusione del Palio dell’Oca. In agosto si inizia da Rivoltella: domenica 4 durante la Festa del lago e dell’ospite, mentre martedì 6 tocca a Sirmione che con i fuochi celebrerà la fine della cena di gala sotto le stelle.
Quali notti migliori se non quelle attorno a S. Lorenzo per alzare lo sguardo al cielo? Il 10 agosto sarà la volta celeste di Angolo Terme ad ospitare comete e fuochi dare mentre l’11 a Maderno, Sulzano e Sonico.
Massima concentrazione di spettacoli pirotecnici la sera di Ferragosto: il cielo si colorerà a Breno, Mura (per il Palio dell’Assunta), San Martino della Battaglia (per la Festa del vino), Iseo (appuntamento sul lungolago) e Corteno Golgi. Il 16 invece si accenderanno le micce di Desenzano al Porto Torchio di Manerba, il 18 al castello di Padenghe e a Provaglio d’Iseo, mentre il 23 sarà il turno di Carpenedolo e il 27 di Sirmione. Appuntamenti addirittura a settembre: il 1 in val Trompia a Marcheno e sul Garda a Salò, il 2 Orzinuovi e di nuovo val Trompia a Gardone, il 22 a Bagnolo Mella. Il sipario sull’estate pirotecnica bresciana verrà calato a Barzo Inferiore il 23 settembre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.