Quantcast

Sebino Summer Class e l’irresistibile ascesa del fagotto

Più informazioni su

(red.) Domenica 14 luglio, il primo Aperitivo in musica del SSC&F, alla Pinacoteca Don Giovanni Bellini di Sarnico (alle 11.00) sarà appannaggio dei fagottisti – solisti e prime parti di prestigiose orchestre internazionali -Giorgio Versiglia(Orchestra del Teatro di Bergamo, I Musici di Parma) e Matthias Racz (Tonhalle Orchester Zurich), docente del IV Sebino Summer Class, sveleranno ogni possibile segreto custodito nello “stivale” dello strumento ligneo assiemeagli aspetti meno noti dell’evoluzione del suo repertorio, dalla sua funzione barocca di basso continuo ad un destino da vero e proprio incantatore delle platee.
A seguire, il concerto delle ore 19 presso la Residenza Sanitaria Assistenziale Lorenzo e Gianna Zirotti di Sale Marasino (Brescia), a conferma l’attenzione del Festival nei confronti del territorio. Dopo un’introduzione sulle note delplacido Quartetto in Do maggioreop.73. n.3 di François Devienne (1759-1803), interpretato dalla giovane fagottista Valeria Curti, affiancata dalla guest star del concerto dello scorso venerdì, Michelangelo Lentini al violino, e da Luca Serpin (viola) e Alessandro Protani (violoncello), saranno quindi presentati quattro dei più celebri concerti del Prete Rosso per fagotto, archi e continuo: i due concerti pressoché attigui, in Sol maggiore, F VIII n.30 e n. 37, il Concerto in La minore F VII n.2 e il Concerto in Mi minore RV 484. In scena: i Musici di Parma, e quattro promettenti allievi del IV SSC – Nina Rozhenetskaya, Stefano Riva, Anastasiia Batrakova e Valeria Curti  – cui si uniranno, sul finale, altri loro colleghi per una performance a sorpresa dell’Ensemble Bassoon, nato in seno alle masterclass del Sebino.
I concerti e gli incontri del Sebino Summer Class & Festival sono a ingresso gratuito. Per info su concerti e masterclass: www.sebinosummerclass.itinfo@sebinosummerclass.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.