Quantcast

Il Polittico del Paroto torna in Valle Camonica

(red.) Il Polittico del Paroto torna in Valle Camonica.
La Fondazione Cab, La Fondazione Annunciata Cocchetti, il Distretto Culturale di Valle Camonica,  il Comune di Breno, il Comune di Capo di Ponte, la Parrocchia dei SS. Stefano e Siro, con il  contributo della Provincia di Brescia, promuove il ritorno in Valle Camonica dell’opera realizzata dal maestro Paroto e originariamente collocato proprio nel bresciano, nella Pieve di San Siro a Cemmo.
Il Polittico è composto da un pannello centrale raffigurante una Madonna col bambino  e un donatore e due scomparti laterali con i santi Ludovico e Giovanni Battista, Stefano e Siro,  Giovanni Evangelista e Agata, Michele e Apollonia.  L’arrivo del polittico a Brescia, divenuto dal luglio scorso di proprietà di Fondazione Cab dopo un  lungo soggiorno all’estero che impediva di studiare l’opera osservandola dal vero, consentirà di riaprire il dibattito intorno a questa rara testimonianza pittorica della metà del XV  secolo e del ruolo che le compete nel contesto della cultura figurativa lombarda coeva.
In Valle Camonica, il calendario prevede due esposizioni: a Cemmo di Capo di Ponte, presso la Fondazione Cocchetti dal 19 gennaio al 30 gennaio 2013 ( dal lunedì al venerdì: 9.30-12/14.30-17; sabato e domenica: 15.30-18.30); a Breno, presso il Museo Camuno dall’1 febbraio al 4 aprile, nel Palazzo della Cultura di Breno ( lunedì, mercoledì, giovedì: 9-12; martedì, sabato 9-12/15-18; venerdì, domenica: 15-18).  L’iniziativa è in collaborazione e con il contributo di Comune di Breno, Comune di Capo di Ponte, Agenzia Turistico Culturale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.