Quantcast

Alla Cattolica l’incontro: “Errata Corrige, Il giornalista distratto”

Più informazioni su

(red.) Si intitola “Errata Corrige, Il giornalista distratto, ovvero: Tecniche di apparizione e sparizione delle news. La narrazione del presente e i doveri della cronaca” l’incontro fissato martedì 8 maggio alle 17,30 nella sala Polifunzionale di via Trieste 17 presso l’Università Cattolica di Brescia.
Angelo Miotto, storica voce di Radio Popolare e collaboratore di Peacereporter,ora caporedattore del mensile di Emergency “E”, è uno specialista dei temi iberoamericani e un attento cronista dell’indignazione.
Ha pubblicato Storie basche, con G. Giacopuzzi. Matteo Scanni ha firmato articoli e inchieste per i più importanti quotidiani italiani, e coordina la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, dove insegna. Ha pubblicato presso Rizzoli il libro O’ sistema, che contiene anche il documentario sulla camorra con cui ha vinto il Premio Ilaria Alpi 2006 per il videogiornalismo. Con Gianluigi Gherzi sono autori e interpreti dello spettacolo Errata corrige. Il giornale a teatro, dedicato alle notizie scartate dal circuito dell’informazione: un approccio alla cronaca e al suo racconto in continua evoluzione, “al passo coi tempi”, mentre cambiano i protagonisti, le storie, le notizie. Scanni e Miotto lo riproporranno nelle aule universitarie in forma di dialogo, con la docente Marina Villa, con gli studenti e con tutto il pubblico di IndignArti , ma con lo stesso sguardo critico e disincantato sull’universo dei mass media, sempre felicemente incerti al bivio tra teatro e dibattito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.