Quantcast

Brescia, ministro Fedeli a Unibs per anno accademico

Agraria e Farmacia forse già dal 2018-19. Poi un'app per gli studenti e si valutano nuove strutture. Ma critiche dal mondo studentesco e dai sindacati.

Più informazioni su

(red.) Quella di lunedì 27 novembre è stata una giornata importante per l’università degli Studi di Brescia. A inaugurare l’anno accademico è arrivata il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli che ha sottolineato come l’ateneo sia solido e in crescita, come lo è il territorio bresciano che lo circonda. E si è parlato anche di progetti ambiziosi con il rettore Maurizio Tira. A partire dai corsi di laurea in Farmacia e Agraria che si vorrebbero introdurre già dall’anno accademico 2018-19, altrimenti dall’anno successivo.

Poi una mensa nel campus, un posto per praticare attività sportiva d’intesa con il Comune e nuovi posti letto in più per gli studenti fuori sede. Sempre lunedì è stata lanciata anche un’applicazione per dispositivi con cui gli studenti possono accedere al proprio profilo accademico. Mentre si valuta uno spazio nel centro storico per presentare le attività dell’università. Ma la giornata non è stata caratterizzata solo dagli elementi ambiziosi e positivi.

Una studentessa in rappresentanza degli altri si è rivolta direttamente al ministro Fedeli dicendo che “l’offerta formativa non si migliora solo con nuovi corsi, ma partendo dalle fondamenta. Noi siamo la generazione degli studenti lavoratori precari e sottopagati”. Sulla stessa onda anche i rappresentanti sindacali del personale tecnico amministrativo dell’ateneo che hanno sottolineato come lo stipendio accessorio alle attività sia considerato troppo basso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.