Quantcast

Castegnato, cadavere decapitato in capannone

Il corpo senza testa di un uomo è stato ritrovato in uno stabile industriale. Secondo gli inquirenti si tratta di suicidio. La vittima è un 37enne.

Più informazioni su

(red.) E’ giallo a Castegnato, nel bresciano, dove, nella mattinata di giovedì 11 settembre, è stato rinvenuto un cadavere maschile decapitato.
Il ritrovamento è avvenuto in un capannone industriale in via Cavezzo, 32 a Castegnato, sede della Meclav, azienda specializzata in lavorazioni meccaniche.  La salma dell’uomo, un 37enne, che lavora nella ditta, era riversa accanto ad un macchinario.
L’allarme al 118 è giunto alle 8.46. Sul posto i carabinieri di Brescia e di Chiari per i rilievi. Al lavoro anche i militari del Sis di Brescia.
«Non ci sono responsabilità di terze persone» hanno stabilito gli inquirenti: l’uomo sarebbe entrato nel capannone prima dell’orariod i lavoro e avrebbe azionato la cesoia che gli ha tagliato la testa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.