Papa Benedetto XVI lascia il Pontificato

Lo ha comunicato personalmente, in latino, lo stesso Joseph Ratzinger durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Sodano: "Fulmine a ciel sereno".

(red.) Un evento epocale, che di certo non lascerà indifferente nemmeno la diocesi di Brescia. Il Papa lascia il pontificato dal 28 febbraio. Lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. La notizia è stata confermata dal Vaticano. Joseph Ratzinger, nato il 16 aprile 1927, era stato eletto papa dal conclave il 19 aprile 2005, dopo la morte di Giovanni Paolo II.
Il Pontefice ha spiegato di sentire il peso dell’incarico e di aver a lungo meditato su questa decisione e di averla presa per il bene della Chiesa. Il Papa ha indicato il 28 febbraio per il termine del pontificato e chiesto che si indica un conclave per l’elezione del successore.”Un fulmine a ciel sereno”, questo il commento del decano del collegio cardinalizio, Angelo Sodano, alla decisione di Benedetto XVI.
La notizia delle dimissioni di Benedetto XVI è entrata immediatamente nella classifica dei trend più seguiti su Twitter, social su cui lo stesso Ponteficie ha aperto un account poco tempo fa. Al momento l’hashtag #papa è al terzo posto, ma è destinato a scalare in poco tempo la classifica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.