Quantcast

Come accogliere i “wine travellers”, un corso per operatori enoturistici

Più informazioni su

(red.) Non solo visite in cantina e mappatura delle aziende in grado di offrire proposte in termini di visite guidate e degustazioni: l’enoturismo darà la possibilità di gestire la cantina come una vera e propria struttura ricettiva, per ospitare “wine travellers” interessati al vino italiano e a scoprirlo in modo più lento e suggestivo. Un passo avanti importante, atteso, necessario per regolamentare il settore e promuovere il rapporto tra territorio, prodotti agroalimentari e turismo.

Proprio in quest’ottica di ampio respiro, l’Ente di Formazione di Confagricoltura Lombardia (Eapral), in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino Lombardia, organizza un corso per iscriversi all’elenco regionale degli Operatori Enoturistici della Lombardia, per approfondire le nuove modalità di gestione della cantina e dell’accoglienza. Il percorso formativo, obbligatorio per l’iscrizione, avrà durata di 30 ore, come previsto dalla Legge nazionale in materia di Enoturismo e dal Regolamento regionale n. 5/2020.

Durante il corso verranno trattate numerose tematiche con professionisti del settore, tra cui la normativa di riferimento, inclusa quella relativa alla fiscalità e alla contabilità dell’azienda enoturistica, le regole dell’accoglienza, la cultura enologica e gastronomica del territorio, l’attività didattica, il marketing territoriale, la conoscenza e la valorizzazione del paesaggio. Per frequentare questo corso non è previsto alcun requisito di ingresso e le lezioni saranno tenute da esperti in materia che mostreranno molti casi pratici.

Al termine del percorso formativo, a coloro che avranno l’80% di frequenza, verrà rilasciato l’attestato di partecipazione. Il termine ultimo per potersi iscrivere è il 15 gennaio 2021.

Per maggiori informazioni è possibile contattare via e-mail la segreteria all’indirizzo di posta elettronica eapral@confagricolturalombardia.it oppure telefonicamente al seguente numero 02/78612751.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.