Quantcast

HOSPITALity: un week end gratuito per i dipendenti dell’ospedale Civile

potranno godere di due giorni di soggiorno gratuito in Valle del Chiese e nelle Giudicarie centrali, nei due territori del Trentino posti tra il lago d’Idro e le Dolomiti di Brenta.

(red.) Gli oltre 6.000 dipendenti degli Ospedali Civili di Brescia potranno godere di due giorni di soggiorno gratuito in Valle del Chiese e nelle Giudicarie centrali, nei due territori del Trentino posti tra il lago d’Idro e le Dolomiti di Brenta, grazie al progetto HOSPITALity | #respira in Trentino tra il lago d’Idro e le Dolomiti di Brenta, presentato oggi a Brescia alla presenza del responsabile delle risorse umani di ASST – Spedali Civili di Brescia Gianluca Leggio e della responsabile della Comunicazione e formazione Lia Giovannelli, del direttore dei due Consorzi Redi Pollini, di Tommaso Beltrami, membro del Cda e ideatore dell’iniziativa assieme all’assessore Comunale Walter Muchetti.

 

L’offerta è valida sino al 30 settembre – ha spiegato Redi Pollini – e per poterne usufruire non sono richieste particolari formalità burocratiche: basta accedere al sito www.dallagodidroalledolomitidibrenta.it (telefono 0465-901217) dove sono indicate le 14 strutture ricettive che hanno aderito all’iniziativa, scegliere la preferita (tra Hotel, pensioni, B&B, Agritur e strutture residenziali), contattarla telefonicamente o per mail e al momento dell’arrivo in Trentino sottoscrivere l’autocertificazione che attesti il rapporto di lavoro con ASST – Spedali di Brescia. “Abbiamo voluto questa iniziativa per dire grazie a tutti gli operatori della sanità. La nostra è una piccola valle lunga 50km e ha nel proprio Dna i valori del volontariato e quindi della solidarietà civile. Ci sembrava opportuno il segnale concreto verso chi ha dato prova di abnegazione”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.