Lombardia da scoprire: garantiscono Legambiente e Touring club

Tredici itinerari nella nostra regione. Un modo per godere delle bellezze a pochi chilometri di auto.

(red.) Tredici itinerari tra montagna, fiumi e paesaggi inediti: è una Lombardia tutta da scoprire quella che Legambiente e Touring Club Italiano propongono in Vacanze Italiane, la nuova guida on line che raccoglie oltre 200 itinerari italiani – tra i quali 43 in bici, 63 a piedi, 13 a cavallo e 7 proposte interregionali di lunga percorrenza – per la stagione estiva ormai in partenza. Un’ampia rassegna di soggiorni dal nord al sud dell’Italia per tutti i gusti e le abilità tenendo conto delle misure anti–covid19. Mete turistiche dell’entroterra o proposte a piedi, a cavallo o in bicicletta, dove le modalità di spostamento già garantiscono di per sé il necessario distanziamento fisico.

Quelle lombarde comprendono località suggestive come Primalpe, sopra Canzo, nel triangolo lariano tra Lecco e Como, itinerari da percorrere a cavallo all’interno del Parco del Ticino, o ancora l’itinerario tra i borghi per il turismo sostenibile “bandiera arancione” del Touring Club attraverso le province di Lecco, Como, Bergamo, Brescia e Sondrio. E ancora il Sentiero del Viandante che costeggia tutta la sponda lecchese del lago di Como e riprende il sistema di mulattiere e sentieri che collegava i paesi rivieraschi, di cui si trova traccia certa a partire dal Settecento, con i nomi di Via Regia o Via Ducale; la Greenway Voghera-Varzi, pista ciclo-pedonale sul percorso dell’ex ferrovia che da Voghera giunge fino alla Valle Staffora. Oppure i 140 km di Cammino della Via Valeriana che da Pilzone d’Iseo arriva a Edolo dove si divide in due tronconi: uno procede verso il Passo dell’Aprica e l’altro verso il Passo del Tonale. Solo per citarne alcune.

“Con la guida Vacanze Italiane – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia  – raccontiamo il turismo di prossimità e sostenibile, quello su cui possiamo puntare anche per far ripartire i territorio dopo la pandemia. Borghi incantevoli, aree poco conosciute ma bellissime, ciclovie, spiagge lacustri: tutti capaci di promuovere la tutela e la sostenibilità ambientale, perché da quello dipende la capacità di conservare la bellezza. Nella strana estate che ci aspetta, all’insegna del distanziamento sociale, le vacanze in luoghi poco conosciuti ma meravigliosi sono una scoperta da fare. Abbiamo un grande patrimonio da conoscere, valorizzare e rispettare”.

Sono tanti i viaggi “inaspettati” in tutta Italia come il percorso in e-bike tra castagni e villaggi di montagna ai piedi del Cervino, o la pura adrenalina per chi vorrà sperimentare il Volo dell’Angelo o il passaggio sul ponte tibetano nelle Dolomiti Lucane, per citare due esempi oltre i confini regionali.  Proposte che si potranno leggere consultando la guida Vacanze Italiane sul sito del Touring Club Italiano, scegliendo la regione preferita e leggendo i vari itinerari. Ogni proposta di viaggio è accompagnata da un link informativo che consente di approfondire le informazioni sul sito del tour operator o del soggetto territoriale che ospita l’offerta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.